Come installare e usare una VPN su Android o iPhone

Hai finalmente sostituito il tuo vecchio cellulare e il tuo nuovissimo smartphone è pronto all’uso. Tutti però ti consigliano, come prima cosa, di installare una VPN, in modo da proteggere la tua privacy e i tuoi dati personali. Eppure non sei convinto, ti sembra soltanto uno spreco di tempo. Usare una VPN è invece un consiglio molto saggio che tutti dovrebbero seguire.

Perché è importante usare una VPN

Ogni volta che ci si collega a Internet si è esposti ad attacchi informatici potenzialmente in grado di impossessarsi dei nostri dati personali. Subire un attacco di questo tipo può avere conseguenze devastanti: un hacker potrebbe, ad esempio, impadronirsi dei dati della carta di credito o dell’account e-mail principale, utilizzato per tutti i servizi a cui si è abbonati.

In particolare, i rischi aumentano quando ci si collega a una rete Wi-Fi pubblica. Mentre le reti domestiche sono più controllabili, spesso grazie a soluzioni di sicurezza offerte direttamente dai fornitori di servizi Internet, quelle pubbliche sono solitamente prive di qualsiasi controllo. Il più delle volte non prevedono nemmeno la necessità di inserire una password per accedervi. In questi casi, quando non si può essere sicuri che nessun hacker sia collegato alla rete, è fondamentale accertarsi che i propri dispositivi siano protetti da qualsiasi tipo di attacco.

Installando una VPN gratis è possibile mettere in sicurezza il proprio smartphone. Una VPN, infatti, permette di crittografare tutti i dati inviati e ricevuti, in modo che nessuno possa accedervi senza autorizzazione. Pertanto, quando ci si collega a un Wi-Fi pubblico, anche se un hacker dovesse essere in agguato non sarebbe in grado di impossessarsi di alcuna informazione.

Come scegliere una VPN

Ci sono molti fornitori di servizi VPN sul mercato: è molto importante sceglierne uno che sia affidabile e che fornisca un servizio personalizzabile e ricco di funzionalità. In particolare, è fondamentale scegliere una VPN che possa essere installata anche su dispositivi mobili e che abbia quindi un’app specifica che ne permetta la configurazione. Tra le funzionalità potenzialmente utili, inoltre, troviamo la possibilità di scegliere il server a cui collegarsi, di utilizzare la stessa VPN su più dispositivi e di personalizzare la configurazione.

Installare una VPN su Android

Usare una VPN su dispositivi Android è molto semplice. Basterà, infatti:

  1. Scegliere la VPN e attivare il proprio account.
  2. Se la VPN dispone di un’app auto-configurante, sarà sufficiente installarla e seguire le istruzioni che compaiono sullo schermo. Solitamente l’app può essere scaricata direttamente dal Play Store, ma in alcuni casi per ottenere ulteriori funzionalità potrebbe essere necessario installare l’app dopo aver eseguito il root del dispositivo.
  3. Se invece si vuole procedere con una configurazione personalizzata e manuale, è necessario seguire diversi altri passaggi. Prima di tutto, occorrerà accedere alle impostazioni del dispositivo e quindi a quelle relative alle connessioni di rete.
  4. In seguito, bisognerà selezionare l’opzione dedicata alle VPN, che su alcuni dispositivi potrebbe essere nascosta tra le opzioni avanzate.
  5. Quindi si potrà aggiungere manualmente la VPN, utilizzando le informazioni del fornitore del servizio. Queste informazioni consistono solitamente in un indirizzo del server e nelle credenziali di accesso al proprio account.
  6. In base al dispositivo usato, potrebbe essere possibile selezionare delle opzioni personalizzate, come ad esempio il collegamento automatico alla VPN quando si usa una rete mobile o una rete Wi-Fi non conosciuta.

Installare una VPN su iPhone

Usare una VPN su dispositivi iPhone è altrettanto semplice.

  1. Prima di tutto è necessario scegliere la VPN migliore per le proprie esigenze e registrare il proprio account.
  2. Se il fornitore mette a disposizione dell’utente un’app scaricabile dall’App Store, la procedura è molto semplice: basta installare e configurare la VPN per iniziare subito a utilizzarla.
  3. Se si vuole eseguire un’installazione manuale, o se il fornitore non mette a disposizione un’apposita app, è necessario seguire una procedura un po’ più lunga ma non troppo complessa. Come prima cosa, bisogna accedere alle impostazioni di rete del dispositivo e selezionare la VPN.
  4. All’interno della configurazione VPN è quindi necessario inserire i dati forniti dal fornitore del servizio, che consistono in un indirizzo del server e nelle credenziali di accesso.
  5. Se lo si desidera, si possono selezionare anche altre opzioni personalizzate: nel caso non si sia esperti, può essere preferibile utilizzare quelle predefinite.

 

Indipendentemente dal fatto che si utilizzi Android o iPhone, è fondamentale verificare che la VPN sia sempre attiva quando ci si collega a reti non sicure; è comunque molto utile come protezione aggiuntiva anche quando ci si collega a reti considerate sicure.

Share on Social Media
Torna su